Home Chi siamo Menu Roma Capitale Provincia Catania
Home
Chi siamo
Menu
Roma Capitale
Provincia Catania
Contatti
 
Al Comune di Roma l'associazione è presente nella RSU con due componenti:

Marco Ralli 
tel. 3493118167 lavora presso la Ragioneria Generale U.O. Statistica (via della Greca)

Maria Regina Silvia Garau 
tel. 3338240057 lavora presso il Demografico del Municipio 9 (via Ignazio Silone)
 

AUDIZIONE DELLA COMMISSIONE PERSONALE


Oggi, 28 novembre 2016, si e' svolta in Campidoglio una audizione della Commissione Personale a cui erano state invitate le liste sindacali presenti nella Rsu. Siamo intervenuti, come raggruppamento Rsu Indipendenti/Asbel-Cnl/SGB, presentando il documento che potete leggere nel file allegato.

Sturni, VicePresidente della Commissione, ha illustrato brevemente i propositi della Amministrazione che intende avviare al piu' presto il tavolo di trattativa per il rinnovo del contratto decentrato superando cosi' la penosa vicenda del contratto unilaterale. Considerata la volonta' di riorganizzare profondamente la macchina amministrativa attraverso la la digitalizzazione e semplificazione delle procedure, che comportera' anche il tentativo di valorizzare le capacita' del personale attraverso processi di partecipazione 'orizzontale e trasparente', il nuovo governo cittadino ritiene che occorreranno tempi medio-lunghi rispetto ai quali anche la contrattazione dovra' passare attraverso diverse fasi. Questo vuol dire che ragionevolmente si puntera' per adesso ad un contratto-ponte al fine di chiudere la stagione del contratto unilaterale con un accordo che restituisca valore al lavoro dipendente e poi successivamente, man mano che procedera' la riorganizzazione della macrostruttura si mettera' mano ai vari istituti contrattuali per adeguarli ai mutamenti organizzativi (esempio, la digitalizzazione comportera' da un lato la liberazione di risorse umane in alcuni settori, dallo altro la necessita' di formare il personale e incrementare le dotazioni di quei servizi al pubblico oggi del tutto insufficienti).
Il Dr. Riu ha puntualizzato che nei prossimi giorni la amministrazione inoltrera' al Ministero Economia e Finanze la documentazione tecnica che comproverebbe la legittimita' del fondo del salario accessorio come rideterminato per gli anni 2010-2014 (poggiando sulla indiscutibile ragione che il decreto su Roma Capitale nel 2010 di fatto istitui' un ente nuovo rispetto al precedente Comune di Roma). In questo modo la entita' del monte salariale 'illegittimo' si ridurrebbe dai 340 milioni di euro segnalati dal MEF a circa 100, rispetto ai quali la scelta della amministrazione e' di procedere a sanatoria attraverso la formula dei risparmi di gestione. Resta pero' dubbia la questione dei 57 milioni di euro che il decreto 'salva Roma' individuo' come entita' del taglio annuo da effettuare sulle spese per il personale, fra cui quasi 30 milioni di taglio alle assunzioni. Di particolare rilievo la affermazione del Dr. Riu secondo il quale, per rispondere alla incessante campagna mediatica e degli organismi di controllo finanziario, la amministrazione comunale non ha mai erogato salario a pioggia ma in base a precisi e giustificati istituti indennitari previsti dal contratto nazionale. Gli interventi sindacali si sono soffermati sulle tante criticita' sia del contratto unilaterale sia della attuale organizzazione della macchina comunale. In particolare: organico sottodimensionato di circa 9000 unità; necessita' di frenare lo strapotere dirigente che sta creando un generale stato di malessere e malfunzionamento lavorativo; obiettivo di riportare i salari a livelli dignitosi respingendo ipotesi nuovamente meritocratiche e ripristinando un sistema indennitario equo; favorire il decentramento potenziando i municipi; tenere aperte le graduatorie concorsuali e procedere a nuove assunzioni; mettere mano subito senza aspettare il nuovo contratto decentrato alla riorganizzazione dei settori in sofferenza come i demografici, la polizia locale, scuole e nidi, eliminare le odiose discriminazioni verso i lavoratori disabili.
In conclusione credo che sia apprezzabile la apertura di questo canale di 'ascolto' che la Commissione Personale ha annunciato sara' avviato anche nei municipi. Non hanno nascosto le difficolta' che dovranno essere affrontate e certamente noi, rappresentanze di base, continueremo a difendere le ragioni delle lavoratrici e dei lavoratori senza facili compromessi o scorciatoie politiche.
Saranno i passi concreti che verranno svolti e la coerenza fra le parole e i fatti che valuteremo attentamente e senza pregiudizi. Come abbiamo sempre fatto.
Rsu Asbel-Cnl Marco Ralli


E le stelle stanno a guardare...
...
Equesta la sensazione che si prova dopo due mesi e mezzo di amministrazione 5 stelle.

I tanti e gravi problemi che attanagliano Roma, mortificata e umiliata da dieci anni di marciume prodotto da Mafia Capitale continuano a rimanere insoluti alimentando incertezze e preoccupazioni fra la gente comune i cui bisogni di equità, giustizia sociale, buon funzionamento dei servizi restano insoddisfatti. Bando al tifopro o contro il M5S. Non ci interessano gli schieramenti, ma i fatti.

Dal punto di vista di Lavoratrici e Lavoratori dellEnte più grande dItalia occorre riprendere liniziativa proponendo qualcosa che vada anche oltre la pur irrinunciabile soluzione alla vicenda del nostro Contratto Decentrato.

La riflessione da cui muoviamo è incentrata sullidea che i lavoratori, che ogni giorno mandano avanti servizi spolpati e volutamente lasciati allo sbando, possono dare molte risposte ai problemi della macchina comunale. Molto più di tanti espertiche solitamente le varie amministrazioni chiamano ai vertici delle strutture pagandoli a peso doro. Enecessario però avviare un meccanismo virtuoso di progettazione dal basso, di condivisione attraverso il lavoro in equipe orizzontali e di valorizzazione delle persone che hanno esperienza e competenze acquisite spesso in totale autoformazione.

Prendano il coraggio a quattro mani, questi nuovi amministratori pentastellati, e chiedano lumi alle lavoratrici e ai lavoratori, provando al contempo a stanare e contrastare quelle sacche di corruttela che ancora si annidano anzitutto fra i vertici dellamministrazione, ma che si sono propagate anche in basso.

Comprensibile che non si fidino di quella classe dirigente pluridecorata da Rutelli, Veltroni, Alemanno e Marino, ma si decidano a praticare, con il personale e con la cittadinanza, quel modello di città aperta, trasparente e solidaleche si addice ad una amministrazione moderna; sostengano pratiche di lavoro cooperativo/non competitivo a tutti i livelli; chiedano umilmente ma saggiamente aiuto a chi, a contatto diretto con lutenza, conosce dal vivo problemi e potenzialità dellamministrazione.

Diano conto delle scelte (per le nomine o per gli incarichi), forniscano gli indirizzi di gestione a cui conformare la macchina amministrativa, aprano i cassetti tenuti chiusi dalle passate Giunte e Commissari, squarcino il velo omertoso di silenzio e diano una prospettiva seria di governo affrontino il Governo della Città.

Comprendano che Roma Capitale non è la casa di un gruppo politico, o di un Sindaco (per quanto lo si voglia plenipotenziario), né di una sola parte della cittadinanza ma è un bene comune e per cambiare davvero occorre la piena compartecipazione di tutte le componenti cittadine a partire da quelle solitamente emarginate dalle elites dominanti, dai gruppi di potere, lobbies e poteri finanziari o di altro genere.

Attacchino la campagna criminale nei confronti dei dipendenti pubblici e ci restituiscano dignità e reddito attraverso un vero contratto e non con decisioni piovute dallalto, così come abbiamo chiesto nella lettera aperta spedita alla Sindaca prima della pausa estiva.

Asbel-Cnl

RSU Marco Ralli 3493118167 RSU Mary Garau 3338240057 coordinamento@asbel-cnl.it

RSU Indipendenti

Cinzia Conti Caterina Fida Daniela Volpe rsuindipendenti@gmail.com

SGB

RSU Roberto Betti tel 3405581894 r.betti100@gmail.com

COMUNICATO SINDACALE DELL'8 SETTEMBRE 2016 destinato all'affissione sindacale ai sensi della legge 300/70


 CLASS ACTION DEI DIPENDENTI CAPITOLINI
10 agosto 2016

Cordialissimi Colleghi e Colleghe di lavoro,
gli scriventi RSU Marco Ralli, Maria Regina Silvia Garau e Roberto Betti sono i primi firmatari di una lettera che crediamo possa essere condivisa da tutti voi e spedita alla neo Sindaca per sollecitare una rinnovata politica di gestione del personale.
La nota da noi preparata potra' essere certamente arricchita con le specifiche professionali, ma noi abbiamo cercato di renderci interpreti del grave disagio patito principalmente dal settore amministrativo (in senso lato).
Allo stesso tempo ognuno puo' certamente aggiungere elementi che a noi possono essere sfuggiti.
 
Nella nota trovate due indirizzi mail (della Sindaca e della sua segreteria) a cui spedire la nota, nonche' il fax del Gabinetto Sindaco.
 
Ci sarebbe gradito avere un riscontro riguardo agli invii che farete che potete trasmetterci ai seguenti recapiti anche via whatsapp:
 
Roberto Betti rsuindipendenti@gmail.com – cell. 340-5581894
Maria Regina Silvia Garau – regina.garau@gmail.com – cell. 333-8240057
Marco Ralli – marco.ralli@fastwebnet.it – cell. 349-311167
 
Per chi volesse usare il fax puo' far riferimento allo 06-45549175

la lettera da sottoscrivere e inviare alla Sindaca Virginia Raggi




 La trattativa si è conclusa con un nulla di fatto. Tronca e i sindacati trattanti gettano la spugna. Ora toccherà al nuovo Sindaco ricominciare tutto da capo.
Il verbale dell'incontro conclusivo del 9 giugno

 Trattativa per il rinnovo del Contratto Decentrato Integrativo:

1) l'ipotesi presentata dall'Amministrazione comunale
2) l'ipotesi presentata dai sindacati Cgil, Cisl, Uil

 21aprile2016
 
Comunicato Asbel-Cnl del 9 febbraio 2016


TRATTATIVE SUL CONTRATTO DECENTRATO:
PROSEGUE L'EFFETTO "VITTORIA DI PIRRO"

Ieri c'è stato l'ennesimo incontro al tavolo centrale. L'ordine del giorno era sul salario accessorio e sul settore dei demografici.
Per quanto riguarda il punto principale (salario accessorio) l'incontro si è risolto in un nulla di fatto. Alla presenza della nuova Segretaria Generale Petrocelli la parte datoriale ha affermato di non essere in condizione di affrontare nessuno dei temi scottanti in quanto, a oggi, non è possibile determinare il fondo annuo 2016. L'Amministrazione è in attesa del del parere della Corte dei Conti che dovrebbe pervenire entro una settimana. I sindacalisti confederali si sono "risentiti" dell'assenza di risposte tanto da dirsi rammaricati di aver revocato lo sciopero. Lo avevamo detto e lo ribadiamo oggi con più forza: quella del provvedimento sblocca-salario 2015 e' stata una VITTORIA DI PIRRO e ancora una volta ventiquattromila dipendenti scontano l'insipienza dei sindacati trattanti!
L'unica discussione reale si è data sulle problematiche dei servizi di anagrafe e stato civile, grazie ad un documento organico presentato dalla nostra Rsu Mary Garau, di cui riportiamo la seguente dichiarazione.
"È stato portato al tavolo il documento da me redatto che ha contribuito a creare una chiara discussione sul settore. È stato un momento di confronto anche con tutto la componente sindacale che ha preso atto di una specificità unica della funzione e responsabilità degli ufficiali di stato civile e di anagrafe in prospettiva anche e soprattutto del nuovo contratto. Sono state elencate le criticità e date delle soluzioni da perfezionare in un tavolo specifico. Questo ha trovato sponda anche con il dottor Ottavianelli che evidentemente non deve rispondere più alla componente politica. Proposte da studiare sono apertura uffici 9 ore x 4 gg orario di entrata 7.30 apertura pubblico 9/17. Quindi Back office. Chiusura sedi decentrate e sicurezza e studio fattibilità indennità di funzione. RSU Mary Garau"
 
Lavoratori contro l’agonia del Servizio Giardini

Spesso i quotidiani romani ospitano lettere di persone indignate per lo stato di abbandono del verde pubblico. Una questione reale, le cui motivazioni reali, però, risultano sottaciute dai media, così come i nessi con altri gravi problemi che affliggono la più grande città d'Italia.
Per capire meglio la situazione abbiamo parlato con Paolo M., dipendente
del Servizio Giardini  del Comune di Roma dagli anni '80 e iscritto all'Asbel (Associazione Sindacale di Base Enti Locali)...
(11 Gennaio 2016) 

Il Pane e le rose – Collettivo redazionale di Roma





Site Map